Italian Lifestyle Acceleration Program

le startup che innovano il Made in Italy

Aperte le candidature per l'edizione 2023

Sono aperte da ottobre le candidature per la nuova edizione del programma, che vede confermati i partner promotori della precedente. La fase di call4startup si chiuderà il 4 gennaio 2023 ed è alla ricerca di startup con tecnologie nei settori Intelligenza Artificiale, analisi dei big data, blockchain, cloud computing, cyber security, mobile app, realtà aumentata e realtà virtuale, 5G e Internet of Things.

 A giugno conclusa la prima edizione del programma che valorizza l’ecosistema fiorentino. 

Con il Demo Day del 28 giugno si è conclusa la prima edizione di Italian Lifestyle, l’acceleratore che ha preso avvio il 15 marzo e che ha fatto incontrare 6 startup innovative con una selezione di grandi aziende italiane. Le startup, operanti nei settori food&wine, fashion e turismo, sono tutte nate e operative sul territorio nazionale. 

Intesa Sanpaolo Innovation Center, promotore dell’iniziativa insieme a Fondazione CR Firenze, Nana Bianca e Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione dell’Università di Firenze, prosegue la sua attività di supporto alla crescita degli ecosistemi puntando su lifestyle e innovazione nel capoluogo toscano.  Quella appena conclusa è la prima edizione di un programma che avrà una durata triennale. 

L’obiettivo di Italian Lifestyle che fin da subito si è dimostrato molto attrattivo, arrivando a raccogliere oltre 200 candidature, è quello di supportare la crescita delle startup e di fare networking con grandi aziende, in particolare le 8 aziende che hanno già aderito al programma: Gucci, Pitti Immagine, Alpitour, Starhotels, Ruffino, Cisco e Colorobbia.  

 

Le sei startup finaliste dell’edizione 2022

Rifò presenta una soluzione innovativa per gestire in maniera sostenibile e virtuosa il fenomeno della sovrapproduzione e del sovraconsumo nel settore dell’abbigliamento attraverso un recupero degli scarti di tessuto che vengono ritrasformati in nuovi abiti. 

Blaster Foundry è una game agency che migliora l’engagement delle aziende verso la propria audience, creando esperienze che coinvolgano gli utenti avvicinandoli al brand. Lavorano con piattaforme e formati differenti all’interno dei diversi ecosistemi social e sviluppano soluzioni gaming personalizzate.  

Calton offre una soluzione per ascoltare la voce dei clienti con un processo di raccolta e analisi del feedback. La piattaforma CX (Customer Experience) e ORM (Online Reputation Management) di Calton include monitoraggio, generazione e gestione delle recensioni, survey per i clienti, query aziendali personalizzate, benchmark competitivo ed AI (Intelligenza Artificiale) che consente l’analisi testuale di migliaia di feedback in pochi secondi.  

Dotzero start up fiorentina che ha creato una scarpa da ginnastica riciclabile al 100%, utilizzando lo scarto del legno da cui vengono ricavate delle bioplastiche. 

Dresso è un social network il cui obiettivo è trasformare il processo di acquisto in un'esperienza sociale e responsabile, promuovendo le interazioni tra le persone utilizzando la tecnologia blockchain. Ogni prodotto inserito nella app ha un suo certificato digitale che ne garantisce l’originalità. 

Italia Rimborso opera nel campo dei rimborsi e risarcimenti da disservizi aerei a beneficio dei passeggeri in caso di ritardo del volo, cancellazione del volo, overbooking, bagaglio smarrito, danneggiato o in ritardo. Ha fatto ottenere ai passeggeri, negli ultimi due anni di operatività, oltre due milioni e mezzo di euro. 

“La mission di Intesa Sanpaolo Innovation Center è quella di favorire l’incontro tra domanda e offerta di innovazione. La creazione di ecosistemi sul territorio ne rappresenta uno dei pilastri fondamentali”
Maurizio Montagnese
Presidente INTESA SANPAOLO INNOVATION CENTER
ds